Mazara del Vallo

Mazara del Vallo, la Casbah ed il museo del Satiro Danzante

Mazara del Vallo sorge nella provincia di Trapani alla foce del fiume Màzaro, circa a metà strada tra Selinunte e Marsala. Il vecchio centro storico, un tempo racchiuso dentro le mura normanne, include numerose chiese monumentali, alcune risalenti all'XI secolo. Presenta i tratti tipici dei quartieri a impianto urbanistico islamico tipico delle medine, chiamato Casbah, caratterizzato da vicoli e strade strette e tortuose contornate da edifici bassi, che portano a numerosi cortili dove si aprono gli accessi alle abitazioni. Il centro storico conserva alcuni edifici di interesse culturale e storico tra cui la bella Cattedrale di origine normanna ricostruita poi in stile barocco, la chiesa di Sant'Ignazio di origine arabo-normanna e la chiesa di San Nicolò Regale, di cui rimane solo la facciata. La vera attrattiva della città è però Il Satiro Danzante una preziosa statua bronzea, databile sul finire del IV secolo a.C. ed attribuibile alla scuola del grande artista, Prassitele, recuperta in mare nel 1997. La preziosa statua è esposta nel Museo di Sant’Egidio, una chiesa sconsacrata costruita tra gli inizi del 1500 e la fine dello stesso secolo. Il museo ospita la preziosa statua dal 2005, dopo un attento restauro effettuato dall’Istituto Centrale per il Restauro di Roma. La città è rinomata in Sicilia anche per la flotta dei suoi pescherecci d'altura che ogni giorno scaricano nel porto diverse tonnellate di pesce fresco proveniente dal basso mediterraneo.